reggio children  
 
zerosei - news    
  Centro internazionale
per la difesa e la
promozione dei diritti
e delle potenzialità
dei bambini e
delle bambine
 
     
  martedì 9 settembre 2003
ore 16.30 - 19.00
 
     
  Hotel Astoria
Viale Nobili
Reggio Emilia
 
     
  per informazioni:  
  Reggio Children  
  tel. 0522-455416
fax. 0522-455621
 
 

info@reggiochildren.it

 
     
  scarica il volantino
in formato pdf - 33 KB
 
     
     
     
  Comune di Reggio Emilia  
  Reggio Children  
 
I linguaggi della valutazione

incontro con
Gunilla Dahlberg, Docente di Pedagogia - Università di Stoccolma
Peter Moss, Docente di Pedagogia - Università di Londra
autori del volume "Oltre la qualità dell'educazione e cura della prima infanzia"

presiede
Sandra Piccinini, Assessore Cultura e Sapere - Comune di Reggio Emilia
Oltre la qualità nell’educazione e cura della prima infanzia. I linguaggi della valutazione
Questo è il titolo di un libro scritto a più mani da Gunilla Dahlberg,
Peter Moss e Alan Pence, docenti di pedagogia presso le Università
di Stoccolma, Londra e Victoria (Canada), tradotto e pubblicato
in italiano da Reggio Children.
Con la loro ricerca, che attraversa la sociologia, la filosofia, l’etica
e la politica, gli autori intendono proporre nuovi e diversi modi di
interpretare il lavoro delle istituzioni che si occupano di educazione,
mettendo in discussione l’attuale tendenza a ridurre valori e temi
filosofici ad aspetti puramente tecnico-manageriali di conoscenza
pratica e misurazione.
Una sfida coraggiosa che vuole rilanciare il dialogo sulla valutazione,
uno dei temi cruciali della pedagogia contemporanea, in particolare
per un Paese, come l’Italia, coinvolto nell’attuazione di una
importante Riforma Scolastica.
“... le pagine che rendono evidente come il libro sia importante, non solo
per chi si occupa di educazione, ma per chi vuole partecipare al dibattito
culturale e politico contemporaneo, sono quelle dedicate al tema della
qualità e della valutazione. In queste pagine è palpabile l’intensità del
dialogo tra i tre autori e la forza di un approccio, quello postmoderno,
capace di portare la tensione riflessiva su piani di una destrutturazione
coraggiosa, incisiva, mordente. (…) Concettualmente si tratta di cambiare
i nostri paradigmi valutativi, assumendo il discorso della “costruzione del
significato” come processo permanente di cambiamento. E se si assume
questa prospettiva, la scuola diviene il luogo per eccellenza della
costruzione di significato, quindi, del cambiamento. (…) Una scuola che
cambia non è una scuola che si modifica in conseguenza ad una Riforma
Scolastica (certamente forte elemento orientativo), ma l’essenza
trasformativa, la capacità, il piacere, la fatica, la gioia del cambiamento
sono intrinseci alla sua identità di scuola come luogo di dialoghi.”

dalla Prefazione di Carla Rinaldi
 
     
 
        contatti  
reggio children
homepage
                   
    attività    
i cento linguaggi
dei bambini
           
                   
            formazione
                   
                   
                   
 
 
     
     
 
 
associazione
internazionale
amici di
reggio children
nidi e scuole
comunali
dell'infanzia
di reggio emilia