istituzione scuole e nidi d'infanzia
 
 
     
 

Centro Documentazione e Ricerca Educativa dei Nidi e delle Scuole Comunali dell'Infanzia

Via Bligny, 1
(Centro Internazionale Loris Malaguzzi)
tel. +39 0522 514900
fax +39 0522 230733
mail

 
     
 
Orari di Apertura:
Martedì e Giovedì
15.30 - 18.00
Venerdì
10.00-13.00
 
     
     
 
 
scambi pedagogici

Provare a Capirsi
documento di studio
disponibile presso il
Centro Documentazione
Pedagogico Provinciale
zerosei

 
     
 
news
spacer
spacer  
logo centro internazionale loris malaguzzi
spacer
news - allenaze educative e contesti di cura
giovedì
10 settembre 2009
Centro Internazionale Loris Malaguzzi
Alleanze educative e contesti di cura
esperienze di integrazione scolastica di bambini e adolescenti con autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo
scarica
il volantino
, pdf
 
 
tra terra e cielo
tra terra e cielo
bambini e famiglie dei nidi e delle scuole dell’infanzia alla ricerca di una nuova sostenibilità urbana per dare senso educativo alla vita all’aperto
scarica il programma, formato pdf
 
 
il 23 febbraio 2009
si inaugura la nuova scuola dell'infanzia al
Centro Internazionale
Loris Malaguzzi
scarica l'invito, formato pdf
 
 
copertina regolamento  
 
Regolamento
Scuole e Nidi d'Infanzia
del Comune
di Reggio Emilia
scarica il regolamento, pdf
immagine regolamento
 
L'esperienza dei nidi e scuole dell'infanzia comunali di Reggio Emilia ha avuto inizio nel 1963 con l'apertura delle prime Scuole dell'Infanzia, seguita nel 1971 dagli Asili Nido; un'esperienza in cui è stato elaborato e attuato un progetto pedagogico e culturale che da anni costituisce un riferimento d'intensa vitalità per la città, ed è oggetto di interesse studio e confronto da parte di insegnanti, pedagogisti, ricercatori, amministratori, personalità della politica e della cultura provenienti da tutta Italia a da ogni parte del mondo.
Una esperienza educativa per i bambini dai 3 mesi ai 6 anni che si fonda sull'immagine di un bambino dotato di forti
potenzialità di sviluppo e soggetto di diritti , che apprende, cresce nella relazione con gli altri.
L'identità specifica dei servizi per l'infanzia gestiti dal comune di Reggio Emilia si fonda su alcuni tratti distintivi: la partecipazione delle famiglie, il lavoro collegiale degli operatori, l'importanza accreditata all'ambiente educativo, la presenza dell'atelier e della cucina interna, il coordinamento pedagogico e didattico.


- Il progetto di partecipazione delle famiglie alla vita e alla gestione dei servizi per l'infanzia comunali è fortemente dentro alla storia dell'esperienza, sia per la genesi delle prime scuole, che furono costruite e aperte grazie ad iniziative popolari, sia per una cultura partecipativa radicata nel territorio. La partecipazione si mantiene viva e si rifonda ogni giorno nella pratica quotidiana di relazione e comunicazione con le famiglie, percepite come risorsa, portatrici di cultura e competenze.
Nido e scuola dell'infanzia concorrono a costruire in città una cultura dell'infanzia più attenta e consapevole. Si propongono infatti come spazi di incontro e di dibattito con le famiglie e i cittadini sull'esperienza pedagogica e sulle problematiche educative più generali.
In ogni nido e scuola dell'infanzia è presente un Consiglio Infanzia Città composto da genitori, cittadini, insegnanti, operatori e pedagogista.
Questo organismo, che viene eletto ogni tre anni, rappresenta la struttura democratica di base cui spetta il compito di promuovere la partecipazione delle famiglie al progetto educativo del nido e della scuola dell'infanzia contribuendo a sostenere la qualità del servizio.
Le utlime elezioni dei Consigli Infanzia Città si sono svolte presso ogni nido e ogni scuola dell'infanzia nel periodo novembre/dicembre 2002.


- L'organizzazione del gruppo degli operatori di ogni nido e scuola dell'infanzia si fonda sul valore della collegialità, della relazione, del confronto e della corresponsabilità.
L'orario di lavoro settimanale del personale è di 36 ore settimanali e comprende sia le ore a diretto contatto coi bambini, che le ore di aggiornamento, di formazione professionale e di incontro con le famiglie.
I turni di lavoro prevedono che durante l'arco della mattina, un tempo intensamente vissuto al nido e alla scuola, tutto il personale (insegnanti, ausiliarie, cuoca, atelierista) sia compresente e questo concorre a costruire le condizioni che danno forma alla qualità educativa del servizio.


- Nei nidi e nelle scuole dell'infanzia comunali l'ambiente e gli spazi sono predisposti e studiati dal punto di vista architettonico e funzionale per sostenere l'intreccio di relazioni e incontri tra adulti e bambini, tra bambini e bambini, tra adulti e adulti. L'ambiente viene concepito e vissuto come interlocutore educativo che con le sue opportunità , con i suoi spazi strutturati sollecita il bambino, i bambini ad esperienze di gioco, di scoperta e di ricerca.


- Specifica qualità dei nidi e delle scuole dell'infanzia comunali è la presenza degli spazi atelier e mini-atelier e della figura dell'atelierista nelle scuole dell'infanzia.
L'atelier e i mini-atelier sono intesi come possibilità quotidiana, per ogni bambino e per i bambini in gruppo, di avere incontri con più materiali, più linguaggi, più punti di vista, di avere contemporaneamente attive le mani, il pensiero e le emozioni, valorizzando l'espressività e la creatività di ciascun bambino.


- Anche la scelta di avere la cucina interna in ogni nido e scuola dell'infanzia, è un tratto distintivo del servizio. Il personale di cucina, altamente qualificato, prepara quotidianamente i pasti per bambini e adulti seguendo una dieta bilanciata elaborata da una équipe di dietisti, pediatri, cuochi. La tabella dietetica viene consegnata ad ogni genitore al momento dell'ingresso al nido del bambino.
Una dieta che può variare in relazione a condizioni particolari di salute del bambino certificate dal pediatra, ma anche in relazione a divieti alimentari dettati da scelte religiose di cui le famiglie chiedano il rispetto.
La presenza della cuoca, oltre alla disponibilità all'ascolto e alle relazioni con le famiglie, garantisce nei nidi il mantenimento della dieta personalizzata per ogni bambino fino al compimento dell'anno di età.


I servizi comunali per gli 0-6 anni fanno riferimento ad un unico coordinamento pedagogico-didattico composto dal Dirigente del Servizio Educazione e Formazione, dal Dirigente dell'Unità di Progetto Nidi e Scuole dell'Infanzia e da un gruppo di pedagogiste che coordinano e sono responsabili dei servizi a loro affidati e di cui una segue l'inserimento scolastico dei bambini con diritti speciali.
E' un gruppo di lavoro che si occupa degli orientamenti pedagogici dei servizi, della loro organizzazione, compartecipa gli incontri con le famiglie utenti, svolge funzioni formative e di coordinamento rispetto agli insegnanti ed operatori di nidi e scuole dell'infanzia.

 

 

 
 
     
     
 
 
associazione
internazionale
amici di
reggio children