via Bligny,1
Reggio Emilia
Italy

 
 

informazioni
e contatti:
Reggio Children

 
 
centro internazionale loris malaguzzi
mostre non più allestite
 
di che colore è il vento alla scoperta del libro tattile illustrato
Istituto "G. Garibaldi" per i Ciechi e la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi
spacer
spacer
mostra
di che colore è il vento  

Istituto "G. Garibaldi" per i Ciechi
Federazione Nazionale
delle Istituzioni pro Ciechi

presentano

DI CHE COLORE E' IL VENTO
22 gennaio - 25 febbraio 2011
prorogata fino al 2 aprile 2011

Sala Mostre Marco Gerra
Centro Internazionale Loris Malaguzzi
Via Bligny 1/A - Reggio Emilia


Mostra realizzata in collaborazione con il Centro Internazionale Loris Malaguzzi,
la Casa Editrice Les Doigts qui Revent, l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Remida e Play+;
con la partecipazione dell'Associazione Culturale l'Argine (MO) e l'Associazione BarchettaBlu (Ve);
con il patrocinio di Nati per Leggrere e U.I.C. - sezione provinciale di Reggio Emilia e il contributo di Banca Reggiana di Credito Cooperativo e Exhibit Technics.

     

Le giornate di apertura al pubblico seguiranno i seguenti orari:
dal martedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 18.00
domenica dalle ore 16.00 alle 19.00

     
scarica il programma, pdf
 
scarica i laboratori per le scuole, pdf
 
Istituto "G. Garibaldi" per i Ciechi
 
Sabato 2 aprile, in occasione dell'ultimo giorno di esposizione della mostra è stato organizzato dall'Istituto Ciechi Garibaldi un pomeriggio di atelier aperti al pubblico
sabato 2 aprile
scarica il volantino
degli atelier del 2 aprile
, pdf
 
mondincantati mostra fotografica
bambini e ragazzi dal nido alla scuola primaria
spacer
spacer
mostra
mondincantati

8 maggio – 13 giugno
Inaugurazione
8 maggio - ore 11.00

orari d’apertura
dal martedì al venerdì: 17,00-20,00
sabato, domenica e festivi: 10,00-23,00
ingresso gratuito

un progetto promosso da
Assessorato Cultura e Università
del Comune di Reggio Emilia
Reggio Children
Scuole e Nidi d’infanzia
Istituzione del Comune di Reggio Emilia
in collaborazione con
Reggio Scuola
Network Internazionale di Reggio Children
 
Mondi incantati
Guarda, guarda il meraviglio!” Giulia, anni 4.6
Per il terzo anno consecutivo alcuni nidi, scuole dell’infanzia e scuole primarie di Reggio Emilia partecipano a Fotografia Europea.
La novità, in questa edizione dedicata all’incanto, è rappresentata dalla partecipazione internazionale di 14 scuole da 12 diversi Paesi.
Provvisti di antenne sensibilissime all’intorno, i bambini e le bambine interrogano, indagano, rielaborano e creano nuove realtà. Leggono l’incanto anche nello strumento, la macchina fotografica, che usano ormai con molta familiarità, ma che continua a mantenere il mistero
e il fascino della prima lanterna magica.
In questo modo un altro linguaggio – quello fotografico – entra di diritto fra i molteplici linguaggi con i quali le bambine e i bambini costruiscono spazi di pensiero e di emozioni.
Mani a forma - Svetha, anni 5.7 Sassi incantati - Arianna, anni 5.8
  autori
bambini, bambine e insegnanti di:
nidi d’infanzia comunali e convenzionati

L’Arca - coop. Coopselios
Giulia Maramotti - coop. Pantarei
nido comunale Gianni Rodari
scuole dell’infanzia comunali
Salvador Allende
Paulo Freire
Girotondo
Iqbal Masih
Bruno Munari
scuole primarie statali
Madre Teresa di Calcutta
Elsa Morante
collaborazioni del Network
Internazionale di Reggio Children

NAREA – North American
Reggio Emilia Alliance: Stati
Uniti, Canada
RED SOLARE: Argentina, Brasile,
Colombia, Messico
Nordic Countries Network:
Finlandia, Svezia, Norvegia
Regno Unito
Repubblica d’Irlanda
Paesi Bassi
   
 
Gli incantevoli sguardi
Laboratori espressivi di Fotografia Europea 2010
Pomeriggi “incantevoli”
Spazio bianco incredulo - Benedetta, anni 8.6 - particolare Vestiti illuminati - Matilde, anni 5.8 - particolare
 
   
scarica il flyer, pdf
   
fotografia europea 010 Per maggiori informazioni:
www.fotografiaeuropea.it
 
la rigenerazione del paesaggio produttivo
spacer
spacer
mostra
la rigenerazione del paesaggio produttivo
26 novembre - 12 dicembre 2010

orari d’apertura
dal martedì al venerdì: 10,00-18,00
ingresso gratuito

un confronto tra progetti sulle aree industriali dismesse Bormioli (PR) Reggiane (RE)
Tesi della Facoltà di Architettura di Parma (2007-2010)
Mostra a cura degli architetti Alessandro Annovi e Alessandra Moroni
 
promotori
www.festivalarchitettura.it
 

visita alla mostra
martedì 7 dicembre ore 11,00
Centro Internazionale Loris Malaguzzi

seguirà incontro con:
Giovanni Iacometti - Politecnico di Milano
Nicola Marzot - Facoltà di Architettura di Ferrara
Carlo Quintelli - Facoltà di Architettura di Parma

 

scarica la locandina, pdf  
 
1981-2008 il filo d'Arianna” progettazione comunicazione documentazione
spacer
 
il filo d'arianna
spacer
mostra
Un percorso di studio e riflessione
che permette una rilettura e una interpretazione critica del lavoro di questi anni con i bambini
nei nidi e nelle scuole dell’infanzia
del Comune di Reggio Emilia.
Una serie di progetti scelti dalle diverse mostre realizzate dal 1981 ad oggi,
da L’occhio se salta il muro alle successive versioni della mostra I cento linguaggi dei bambini, a Bambini arte artisti fino alla nuova mostra Lo stupore del conoscere.
I progetti esposti nella loro struttura comunicativa originale sono integrati da materiale
di approfondimento cartaceo, video e digitale.

scarica il flyer, pdf
I tempi del tempo” mostra fotografica / bambini e ragazzi dal nido alla scuola primaria
 
L’Assessorato Cultura del Comune di Reggio Emilia e Reggio Children in
collaborazione con l’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia e Reggio Scuola
hanno promosso, a partire dall’anno passato, una sperimentazione sul
tema dell’immagine fotografica che ha coinvolto bambini dal nido alla
scuola primaria. I bambini raccontano, attraverso fotografie da loro stessi
scattate, le proprie immagini di tempo
. I tempi, tanti, differenti, percepiti e misurati, attesi. Tempi che si
scompongono in tanti altri tempi, ognuno con un suo scorrere, a volte parallelo, i tempi delle persone e quelli delle cose. E ci sono le tante idee di tempo, le tante interpretazioni di esso.
Niente è così sfuggente come il tempo, così inafferrabile. Per farsene un’idea i bambini ricorrono a metafore, a figure spaziali, a similitudini dove esso appare ciclicamente collegato alla natura dinamica della materia, dell’energia e del pensiero.

scarica il flyer, pdf
 
lo sguardo misterioso dei bambini nella città
  Mostra fotografica Lo sguardo misterioso dei bambini nella città:
bambini dai 2 ai 10 anni raccontano, attraverso fotografie da loro stessi scattate, l’identità di alcuni luoghi della città di Reggio Emilia
 
atelier fotografi co sperimentale
30 aprile - 18 maggio 2008
Atelier Raggio di Luce
 
 
Dialoghi con i luoghi
La suggestione nasce da un progetto cittadino “Invito a...” che vede cinque importanti artisti realizzare opere di arte contemporanea in cinque luoghi della città. I bambini e gli insegnanti dei nidi e delle scuole dell’infanzia
di Reggio Emilia hanno esplorato il Centro Internazionale mentre il cantiere era arzialmente in corso, hanno scelto uno spazio per loro interessante ed hanno progettato, per il Centro, un’opera / un regalo, pensato in sintonia ed in dialogo con il luogo scelto, nel rispetto della sua
identità, ma intervenendo e contemporaneamente modificandolo. Quello dei bambini è un percorso che mette in moto molti processi: empatici, creativi, cognitivi,
e li porta all’interno di un pensiero progettuale
che tende a contrastare diffusi atteggiamenti di
disimpegno e d’indifferenza, come tende a respingere
l’accettazione passiva ed acritica di ambienti senza qualità.
La nostra speranza
è che un approccio
sensibile all’intorno
sia elemento positivo
di partecipazione
e consapevole
solidarietà con
gli altri e con
l’ambiente.


reggio children - edizioni
 
  Dalla mostra “Dialoghi con i luoghi”, le esperienze e i progetti dei bambini diventano
un quaderno di lavoro.
Dialoghi con i luoghi
Reggio Children
2008, 172 pagg.
 
 
     
     
 
associazione
internazionale
amici di
reggio children
istituzione scuole e nidi d'infanzia